FAQ - Perché le email finiscono nella cartella spam?

Le cartelle spam sono utili per filtrare le email non rilevanti nella confusione della posta in arrivo. Tuttavia, per gli esperti di email marketing, le email che finiscono nella cartella spam rappresentano una sfida importante perché spesso non vengono neppure notate dai destinatari previsti. Se le tue email vengono recapitate nelle cartelle spam dei tuoi destinatari, i motivi potrebbero essere diversi.

Che cos'è un filtro anti-spam e come funziona?

I filtri anti-spam sono programmi software progettati dagli ISP (Internet Service Provider) e dai provider di webmail per classificare le email in entrata come legittime o come spam. Ogni volta che invii un'email, questa passa attraverso i filtri prima di poter essere recapitata nella casella della posta in arrivo del destinatario. Ciò protegge gli utenti da email indesiderate o pericolose, come spam o phishing

Gli ISP e i provider di webmail determinano il posizionamento delle email in arrivo, indipendentemente dal fatto che appartengano alla posta in arrivo o alla cartella spam, in base a diversi fattori, ciascuno dei quali segue il proprio insieme di regole. Ciò significa che le email che finiscono nella cartella spam su una piattaforma, ad esempio Outlook, potrebbero non essere necessariamente contrassegnate come spam su altre piattaforme come Yahoo o Gmail.

I filtri anti-spam valutano le email in base a diversi fattori, ad esempio:

  • Reputazione del mittente
  • Contenuto dell'email
  • Allegati
  • Formato
  • Azioni del destinatario, ecc.

Se un'email soddisfa i criteri definiti dal filtro anti-spam, viene contrassegnata come spam e finisce nella cartella spam del destinatario.

Motivi per cui le email potrebbero finire nella cartella spam

💡 Buono a sapersi
Tieni presente che un'email consegnata significa solo che è stata inviata, ma non che i destinatari l'abbiano ricevuta.

Ci sono diversi motivi per cui le email potrebbero finire nella cartella spam. La comprensione di questi motivi ti aiuterà a migliorare la consegnabilità delle email, garantendo che i tuoi messaggi raggiungano i destinatari previsti.

🔓 Il tuo dominio non è stato autenticato correttamente

Uno dei motivi principali per cui le tue email potrebbero finire nello spam è perché il tuo dominio non è stato autenticato. Quando autentichi il tuo dominio, gli ISP e i provider di webmail possono confermare che le tue email sono legittime e provengono dalla tua azienda. Senza questa autenticazione, non possono distinguere le tue email da quelle inviate dagli spammer, quindi potrebbero recapitarle nelle cartelle spam per proteggere i tuoi destinatari.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta i nostri articoli dedicati Che cos'è l'autenticazione del dominio? e Autenticazione del dominio con Brevo.

🗑️ I destinatari hanno contrassegnato le tue email come spam

Se le tue email vengono regolarmente contrassegnate come spam dai tuoi destinatari, gli ISP e i provider di webmail possono filtrare automaticamente le tue email nella cartella spam. Per evitarlo, assicurati che i tuoi destinatari si aspettino di ricevere le tue email e che i tuoi contenuti forniscano un autentico valore aggiunto. Non vedranno l'ora di aprire le tue email e di riceverne altre.

🧹 Non hai pulito la tua lista di contatti

Nel tempo, alcuni contatti potrebbero perdere interesse o aggiornare i propri indirizzi email e la tua lista potrebbe contenere errori di battitura o indirizzi inesistenti. L'invio di email a questi contatti aumenta il rischio di essere contrassegnati come spammer e che le mail finiscano nella cartella spam. Identificare e bloccare regolarmente questi contatti può migliorare i tassi di consegna delle tue email.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo dedicato Ottimizzazione e pulizia della lista di contatti per migliorare la consegnabilità delle email.

❌ I tuoi contatti non hanno fornito il consenso a ricevere le tue email

Nell'email marketing, la regola principale è ottenere sempre l'autorizzazione prima di inviare un'email. È severamente vietato acquistare, noleggiare o comprare indirizzi email con metodi irregolari. Le email inviate a questi indirizzi finiranno probabilmente nello spam e potrebbero portare alla sospensione del tuo account Brevo in quanto violano le nostre Condizioni d'uso e le nostre migliori pratiche.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo dedicato Creazione di un database di contatti legittimi per una consegnabilità e una conformità ottimali.

🎯 Non ti stai rivolgendo ai contatti giusti

Quando invii le email, è fondamentale che vengano inviate a contatti che sono sinceramente interessati ai tuoi contenuti e che probabilmente interagiranno con esse. Perciò, dovresti evitare di inviare email all'intera lista di contatti. Invece, segmenta i destinatari in base a criteri specifici, come le interazioni passate con le tue email o il loro interesse verso particolari argomenti. Questo approccio mirato garantisce che le tue email siano più pertinenti ed efficaci.

👎 I tuoi contatti non interagiscono con le tue email

Gli ISP e i provider di webmail hanno dichiarato di considerare le interazioni dei tuoi contatti con le tue email come un fattore determinante nelle decisioni di filtraggio dello spam. Ciò significa che se le tue email non vengono aperte o cliccate, i filtri anti-spam potrebbero presumere che non siano desiderate o pertinenti, recapitandole di conseguenza nella cartella spam. Per evitare che ciò accada, assicurati di pulire regolarmente la tua lista di contatti e di inviare contenuti pertinenti per i tuoi destinatari.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo dedicato Ottimizzazione e pulizia della lista di contatti per migliorare la consegnabilità delle email.

🆓 Stai utilizzando un indirizzo email gratuito

Gli indirizzi email gratuiti sono ideali per le conversazioni informali con amici, familiari o contatti personali. Tuttavia, se utilizzi un indirizzo email gratuito per le tue email aziendali, è probabile che vengano contrassegnate come spam. L'utilizzo di un indirizzo email professionale non solo fa apparire le tue comunicazioni professionali e sicure, ma aumenta anche le possibilità che le tue email vengano recapitate nella casella di posta in arrivo.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo dedicato Perché è necessario sostituire un indirizzo email gratuito con uno professionale.

🔗 Stai utilizzando URL abbreviati

Includi sempre link completi nelle tue email perché gli spammer utilizzano spesso servizi di abbreviazione dei link come bit.ly per nascondere i loro URL originali. Inoltre, assicurati che qualsiasi link visualizzato direttamente dagli utenti, ad esempio http://mywebsite.com/products, porti alla pagina desiderata e non reindirizzi su un'altra pagina, ad esempio http://mywebsite.com/sales. Per il testo cliccabile, ti consigliamo di utilizzare frasi come "clicca qui", una breve frase descrittiva o un pulsante.

📁 Hai aggiunto degli allegati

A volte, l'aggiunta di allegati alle email può attivare i filtri anti-spam, soprattutto se invii molte email o se gli allegati sono di grandi dimensioni. Questo perché tale tecnica viene spesso impiegata da chi cerca di inviare malware o virus. Presta la massima attenzione quando invii degli allegati, in particolare a nuovi iscritti o destinatari. Invece degli allegati, potresti includere dei link per scaricare i file da una fonte affidabile o da un servizio di cloud storage.

⚠️ Stai usando parole che possono essere considerate come spam

Sorprendentemente, l'impatto delle parole spam sul posizionamento nella posta in arrivo è notevolmente diminuito. Sebbene possano avere avuto una certa importanza in passato, i moderni motori anti-spam utilizzati dai servizi di webmail sono molto più avanzati e vengono addestrati con l'apprendimento automatico e l'AI. Tuttavia, è importante sottolineare che evitare le parole spam non garantisce comunque che le tue email non finiscano nella cartella spam.

📝 Il tuo indirizzo IP o dominio è stato bloccato

Se le tue email finiscono nella cartella spam, è possibile che il tuo indirizzo IP o dominio sia stato bloccato da un ISP o da un filtro anti-spam. Ciò significa che le tue email potrebbero essere state contrassegnate e segnalate in una lista di blocco perché potresti aver eseguito attività sospette, ad es. spamming o phishing.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo dedicato Perché il mio indirizzo IP o il mio nome di dominio sono bloccati?

🖼️ La tua email contiene solo un'immagine

L'invio di un'email contenente solo un'immagine può causare problemi di consegna. Ti consigliamo di creare email con testo e immagini, invece di inviare solo un'immagine. Ma non pensare che inviare email di testo semplice sia sempre meglio. Cerca di unire le due cose con una buona combinazione di immagini e testo. Inoltre, verifica che le tue immagini non siano troppo grandi, anche questo potrebbe causare problemi con i filtri anti-spam.

🕑  I tuoi invii non sono coerenti 

È importante trovare la giusta frequenza di invio. L'invio di troppe email in breve tempo o in modo incoerente può attivare i filtri anti-spam. Come regola generale, dovresti contattare i tuoi iscritti un paio di volte alla settimana. Tuttavia, la frequenza ideale varia in base al tipo di rapporto che hai con i tuoi contatti e al tipo di contenuti che offri.

🔥 Non hai riscaldato correttamente il tuo indirizzo IP dedicato

Gli ISP e i provider di webmail osservano attentamente il comportamento del mittente per prevenire lo spam e garantire che le email legittime raggiungano le caselle di posta in arrivo. Se inizi con un nuovo IP dedicato o dopo una lunga pausa, devi costruirti una nuova reputazione. Ciò significa che gli ISP e i provider di webmail non sapranno se sei uno spammer e osserveranno attentamente i tuoi invii. Riscaldare il tuo IP è quindi fondamentale per aiutare a costruire una reputazione positiva del mittente e ridurre la possibilità che le tue email finiscano nello spam.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta i nostri articoli dedicati Riscaldamento dell'IP dedicato e Procedure consigliate per la gestione di un IP dedicato.

Come evitare la cartella spam

Per aumentare le possibilità che le tue email vengano recapitate nelle caselle di posta in arrivo dei tuoi destinatari anziché nelle cartelle spam, devi seguire le migliori pratiche per le email. Ciò comporta l'autenticazione del tuo dominio, l'invio di email solo ai contatti che hanno fornito il proprio consenso e la personalizzazione dei tuoi contenuti per il tuo pubblico. Inoltre, devi fare in modo che le tue email siano sempre coinvolgenti per invogliare i destinatari ad aprirle e a interagire.

➡️ Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo dedicato Le migliori pratiche per una consegnabilità delle email ottimale.

🤔 Domande?

In caso di domande, non esitare a contattare il team dell’assistenza creando un ticket dal tuo account. Se ancora non hai un account, puoi contattarci qui.

Se stai cercando aiuto per un progetto che prevede l'utilizzo di Brevo, possiamo metterti in contatto con il giusto partner esperto certificato Brevo.

💬 Questo articolo ti è stato utile?

Utenti che ritengono sia utile: 37 su 154